Come stare in forma quando si passa molto tempo seduti

Come rimediare ai danni derivanti dal passare molto tempo seduti? Ecco qualche consiglio

Passare molto tempo seduti fa male? E cosa si può fare per rimediare?

Se ti fossi perso le puntate precedenti, ecco i fatti: da qualche anno in America è in corso una crociata contro lo stile di vita sedentario, nel senso più letterale del termine.

Al grido di “sitting is the new smoking”, la nuova tendenza è di lavorare o studiare stando in piedi, sostituendo le scrivanie con standing desk o altre soluzioni che ci salvino dall’orribile destino di stare seduti.
Alla base c’è uno studio secondo il quale stare a sedere per otto ore al giorno ci predispone a patologie cardiovascolari, diabete e cancro; conseguenze nefaste che neppure uno stile di vita attivo basterebbe a scongiurare. Di contro, rimanere in piedi ogni giorno per almeno tre ore comporterebbe lo stesso dispendio calorico di correre 10 maratone all’anno. (Woah!?)

Come spesso accade, però, è recentemente spuntato un altro studio che sostiene l’esatto contrario: il fatto di trascorrere molto tempo seduti, per esempio al lavoro, non influenzerebbe in alcun modo la longevità; l’importante è mantenere uno stile di vita complessivamente attivo.

Scarica l'app di FitStadium e allenati con noi

Ottime notizie quindi: il tuo lavoro non ti sta davvero uccidendo (se non dentro, psicologicamente), e l’attività fisica è ancora la tua migliore alleata per vivere a lungo e in buona salute.

L’importante è tenersi in movimento; ecco qualche consiglio per rendere meno immobili le nostre giornate alla scrivania:

Cambia spesso posizione

Per cominciare, fai attenzione a come stai seduto. Apri le spalle, drizza la schiena e tieni il capo eretto, come se un filo ti tenesse sospeso dalla cima della testa.
Anche se probabilmente nessuno riesce a stare sempre così composto – eccetto le segretarie nei vecchi film –  ricordarsene e darsi una raddrizzata ogni tanto è già un inizio.
Anche in questo caso, variare fa bene. Se tendi a stare seduto con le gambe accavallate, ogni tanto distendile o cambia gamba. Alzati spesso, almeno una volta ogni mezz’ora, che sia per andare in bagno, per far riposare gli occhi alla finestra o semplicemente per sgranchirti un po’. Ti aiuterà a ricordare che sei pur sempre in possesso di un paio di gambe.

Come rimediare se si sta molto tempo seduti

Tutto conta

Parcheggiare un più lontano dal lavoro per camminare, prendere le scale invece dell’ascensore, stare in piedi durante le telefonate, fare una passeggiata in pausa pranzo… sono tutti piccoli gesti che, se non servono granché a spostare l’ago della bilancia, aiutano a dare sollievo a muscoli e articolazioni irrigidite, rendendoti più sciolto nei movimenti.
Se poi ti è possibile fare qualche breve pausa durante il giorno (magari la pausa caffé) sfruttala per fare una breve passeggiata all’aperto: fa bene al corpo, ma anche alla mente.

Ogni tanto, stiracchiati

Passare molto tempo seduti addormenta i muscoli e irrigidisce schiena, gambe e bacino. La tensione muscolare e le articolazioni legate si trasformano in movimenti incerti e poco fluidi (che, spoiler, oltre a renderti meno performante nell’allenamento ti fanno sembrare il vecchietto della Coppa del Nonno).
Perciò, di tanto in tanto, prenditi un minuto per allungare i muscoli; va bene al mattino appena ti alzi, ma anche ogni tanto durante le ore di lavoro: i colleghi capiranno.

Scarica l'app di FitStadium e allenati con noi

Controlla che tutto sia al suo posto

Per evitare di assumere una postura sbagliata alla scrivania è anche importante che tutto sia disposto nel modo giusto. Assicurati che il monitor sia all’altezza degli occhi e di arrivare a mouse e tastiera potendo appoggiare comodamente i gomiti e tenendo le spalle in posizione naturale. Se non è così, prova a cambiare l’altezza della sedia, a rialzare leggermente il monitor e, se adoperi il portatile, ad usare una tastiera e mouse a parte e usando un leggio per tenere lo schermo del laptop all’altezza giusta. Spalle e cervicale ti ringrazieranno.
E se proprio vuoi strafare, Ergotron è un piccolo strumento per calcolare l’altezza ideale della tua strumentazione, in base alla tua altezza.

Dedica attenzione allo stretching

Se la giornata (o la settimana) al lavoro ti hanno lasciato particolarmente rigido, è ora di prendere in mano la situazione.
Allunga i muscoli con un po’ di stretching; oltre a farlo dopo ogni workout, se ne senti il bisogno puoi aggiungerne una breve seduta la sera prima di dormire.

Share This:

Share This: