I quattro pilastri di un’alimentazione sana

regole_buona_alimentazione

Sei quello che mangi. 
Questo vuol dire che, se mangi male, tutto l’allenamento del mondo non basterà a rimetterti in forma; per fortuna, fare scelte più sane a tavola non è difficile.
Perciò, prima di seguire una dieta, prima di consultare un dietologo, prima di iniziare a usare integratori alimentari… Prima di tutto questo, comincia seguendo quattro semplicissimi principi.
Un’alimentazione sana inizia da qui:

  1. Gimme 5

    Colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena.
    Mangiare cinque volte a giorno ti garantirà energie durante tutta la giornata e ti terrà alla larga dalle abbuffate compulsive.
    Questo non vuol dire che dovresti costringerti a mangiare più volte al giorno, se non ne senti la necessità; ma se ti viene fame fuori pasto, è meglio arrivare preparato e avere a disposizione uno spuntino sano, anziché buttarsi sulle patatine fritte del bar.
    Assicurati di variare spesso e di rispettare il più possibile le porzioni consigliate dei diversi alimenti: almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, cinque o sei di cereali o tuberi, due di latticini e una o due di carne, pesce o uova, legumi.

  2. Bevi più acqua

    Bevi tanta acqua per mantenere una buona idratazione, ridurre la fame e migliorare il benessere di tutto l’organismo.
    Fra acqua, succhi e tisane senza zucchero, frutta e verdura dovresti assicurarti di bere almeno due (o meglio ancora, tre) litri d’acqua tutti i giorni. Bonus, caffè e tè verde senza zucchero danno un piccolo aiuto al metabolismo.

    Scarica l'app di FitStadium e allenati con noi
  3. Frutta, verdura e proteine

    Mangiane molta ogni giorno, meglio se fresca e di stagione, per fare il pieno di vitamine e minerali preziosi. Un modo per consumarne di più è avere l’accortezza di inserirla in tutti i pasti principali: per esempio mangiando un frutto a colazione o negli spuntini, aggiungendo la verdura come condimento della pasta a pranzo, saltandola insieme alla carne la sera.
    Infine, cerca la varietà anche nell’assunzione di proteine: oltre a carne magra e uova, cerca di consumare spesso pesce, legumi e alternative vegetariane come tofu, seitan e tempeh.

  4. Less is more

    Meno frittura e più piastra, meno prodotti confezionati e più cibi freschi, meno panna e salsiccia e più olio e peperoncino.
    Scegli preparazioni semplici; mangia crudo quello che puoi e cuoci il resto solo il minimo indispensabile, senza aggiungere grassi.
    Condisci tutto solo dopo la cottura e scegli ingredienti furbi: prova a tagliare burro, olio e sale e sbizzarrisciti con succo di limone, erbe e spezie.

 

Sono spunti semplicissimi, ma seguirli tutti è già fare tanto per la tua forma e la tua salute.
Che cosa aggiungeresti..?

Share This:

Share This: