Guida all’happy hour: come salvare linea e aperitivo

come salvare linea e aperitivo

Estate, tempo di happy hour, grigliate in terrazzo e cocktail sulla spiaggia.
Ma come te la cavi se per tutto l’inverno ti sei tenuto in riga (o quasi), e adesso ti trovi disarmato sul fronte spritz, mojito e apericena a buffet?
Con questi tip salva linea e aperitivo, ecco come.

Arriva preparato

Failing to prepare is preparing to fail, dicono gli inglesi.
Che tradotto, vuol dire più o meno “se arrivi affamato all’aperitivo non meravigliarti di aver spazzolato in mezz’ora le calorie di una settimana”.
Previeni l’abbuffata compulsiva facendo uno spuntino a metà pomeriggio: mangia qualcosa di sano e che ti faccia sentire sazio, in modo da non avventarti poi sulle pizzette come un diavolo della Tasmania.

Scarica l'app di FitStadium e allenati con noi

Scegli il campo

Tieni le tapas lontano dagli occhi e le terrai anche fuori dal tuo stomaco. Scegli un tavolo lontano dal buffet, voltagli le spalle o almeno cerca di girare al largo: è difficile non pensare alle olive ascolane se le hai costantemente sotto il naso.
Ora puoi passare alla perlustrazione. Prenditi un secondo per considerare tutti gli stuzzichini a tua disposizione e poi scegli solo quelli che ti fanno più gola. In questo modo sarai meno propenso a buttare nel piatto tutto quello che ti passa sotto gli occhi.

consigli per salvare linea e aperitivo

Bevi (e mangia) il giusto

Siamo al punto fondamentale: cosa mangiare? E soprattutto cosa bere?
Il tavolo del buffet può essere un campo minato: patatine, arachidi salate, verdure pastellate, pizzette, focaccine con i salumi…il cibo fritto, grasso e salato, è fatto apposta per andare d’accordo con la birra; molto meno con il tuo giro vita.
Ma sai già che è meglio non bere a stomaco vuoto. Quindi distogli lo sguardo dal vassoio delle mozzarelline fritte e mettiti in cerca di:

  • verdure, fresche in pinzimonio oppure grigliate (ma non annegate nell’olio..!)
  • proteine: carne grigliata, come i mini spiedini di pollo, salumi magri come bresaola e prosciutto crudo, oppure sushi
  • salse “smart”: posa la maionese e scegli dip ricchi di grassi buoni e proteine, come la guacamole, l’hummus di ceci o la tzatziki, a base di yogurt greco;
  • insalate di riso, farro o pasta fredda, purché condite in modo leggero;
  • popcorn! Ebbene sì, i pop corn sono decisamente preferibili alle patatine, essendo meno calorici e più sazianti. Occhio solo alla percentuale di burro e sale.

Per quanto riguarda i drink, birra e vino battono i superalcolici su tutta la linea: sono meno zuccherini, contengono meno calorie vuote e sono più gestibili dal punto di vista della gradazione. Sono ottimi alleati per salvare linea e aperitivo: birra chiara, vino rosso, bollicine… vale tutto.

Come salvare linea e aperitivo

Se però hai voglia di cocktail, ci sono due diverse strategie che puoi adottare.
Puoi scegliere qualcosa che contenga molta frutta e molta acqua per controbilanciare l’alcool, oppure orientarti su un drink dal sapore impegnativo, come un Bloody Mary oppure un liquore on the rocks: bevendo lentamente sarà più probabile che ti fermi alla prima consumazione.

In linea di massima, evita i cocktail preparati con sciroppi, zucchero, o bibite gassate, in particolare gli energy drink: il contenuto di caffeina altera la percezione dell’ubriachezza, aumentando il rischio di lasciarti più sbronzo del previsto.
E poi diciamolo, le tue papille meritano di meglio di quel vago retrogusto di docciaschiuma alla cola.

E se lo stato di ebbrezza non è preventivato, regolati così: bevi un bicchiere d’acqua per ogni bicchiere di bevanda alcolica. Reggerai meglio e in più eviterai di disidratarti.
E per finire:

 Top 10 dei cocktail salva linea e aperitivo:

  1. Mimosa (1/2 spremuta d’arancia + 1/2 Champagne) = 81 calorie;
  2. Aperol Spritz (4/10 di Prosecco + 3/10 di  seltz + 3/10 di Aperol) = 82 calorie;
  3. Americano (1/3 di Campari + 1/3 di Martini Rosso + 1/3 di Soda) = 90 calorie;
  4. Campari shakerato (1 bottiglietta di Campari + Ghiaccio) = 90 calorie
  5. Bellini (7/10 di Champagne + 3/10 di succo di pesca) = 93 calorie;
  6. Gin Tonic (4/10 di Gin + 6/10 di acqua tonica + 1 fettina di limone + ghiaccio)= 120 calorie
  7. Margarita (2/4 di Tequila + 1/4 di Cointreau + 1/4  di succo di lime ) = 124 calorie
  8. Bloody Mary (2/5 di Vodka + 3/5 di succo di pomodoro + sale + tabasco + salsa Worchester + sedano + rafano + limone + arancia) = 138 calorie
  9. Negroni (1/3 di Gin + 1/3 di Vermouth Rosso + 1/3 di Bitter Campari + mezza fetta di arancia) = 140 calorie
  10. Martini Dry (3/4 di Gin + 1/4 di Vermouth dry + ghiaccio + oliva e scorza di limone) = 145 calorie

…E se poi nonostante tutto sgarri, don’t worry. Ci siamo noi, ad aiutarti a salvare linea e aperitivo.

Happy happy hour!

 

(Foto di Robert S. Donovan su Flickr Creative Commons)

Share This:

Share This: