Caccia ai cibi più ricchi di micronutrienti

tiny_bowls

Una dieta completa sotto il profilo nutrizionale è un lavoro da collezionista .

Alcuni pezzi sono molto facili da trovare: i macronutrienti. I carboidrati sono contenuti in abbondanza in cereali e affini, le proteine sono in tutti i cibi di origine animale e nei legumi, i grassi sono contenuti in olio, noci e semi, burro e panna.

Più difficile completare la raccolta dei micronutrienti: se alcuni li trovi quasi dappertutto, altri, come la vitamina B12, sono ‘nascosti’ solo in alcuni alimenti e per averli tutti può essere necessario un po’ di contorsionismo gastronomico.

Per questo, a volte può essere più comodo assumerli attraverso integratori alimentari. Un’alternativa naturale è consumare spesso quelli che gli americani chiamano Superfood, e che non sono altro che alimenti particolarmente ricchi di micronutrienti.
Spoiler: quasi tutta la frutta e la verdura fresca sono considerabili ‘superfood’.

Ecco qualche esempio di supercibo facilmente reperibile anche al supermercato:

Aglio: fornisce vitamine C e B6, antiossidanti come l’allicina, selenio e manganese.

Arance: contengono vitamina C, pectina, potassio, acido folico e calcio.

Avocado: ricco di grassi buoni, potassio e magnesio, proteine e fibre.

Banane: Contengono ottime dosi di potassio e triptofano.

Broccoli: forniscono calcio, acido folico, magnesio, vitamine A, C e K.

Carote: ricche di vitamina A, vitamina C, potassio e magnesio.

Cioccolato fondente: fonte di flavonoidi, purché puro almeno al 70%.

Cocomero: contiene acqua, vitamine A e C, licopene e (non ridere) citrullina.

Kiwi: ricchissimi di vitamina C, ma anche di acido folico e polifenoli.

Lenticchie: ottima fonte di fibre, acido folico e magnesio.

Limone: tanta vitamina C e flavonoidi.

Mandorle: contengono potassio, calcio, magnesio, fosforo, ferro e vitamina E.

Mele: contengono vitamina C e antiossidanti come la quercetina, pectina e fibre, soprattutto se consumate con la buccia.

Mirtilli e More: ricchissimi di antociani, vitamina C e fibre.

Noci: un’ottima fonte di acidi grassi omega-3 e acido alfa linoleico.

Olio di oliva: il miglior olio da usare in cucina, grazie a un eccellente contenuto acidi grassi, antiossidanti, vitamina E e K.

Peperoni: ricchi di vitamina C e vitamina A, oltre ad acido folico e vitamina B6.

Pesce azzurro: la miglior fonte in natura di acidi grassi omega-3, insieme al salmone.

Pesche: contengono vitamina C, potassio e beta carotene.

Rucola: ottima fonte di vitamine A, C, K, e acido folico.

Spinaci: oltre a ferro e calcio sono ricchissimi di vitamina K.

Uova: una bomba di proteine nobili, vitamine D e B12, selenio, luteina.

Yogurt greco: più concentrato dello yogurt normale, più ricco di proteine e probiotici.

E la lista potrebbe proseguire a lungo… In effetti, basta scegliere cibo fresco e meno trattato possibile per fare centro.
Visto?
Hai mangiato superfood tutta la vita e nemmeno lo sapevi..!

Share This:

Share This: