FitStadium intervista il Personal Trainer Guido Bruscia, creatore della Functional Training School

03

FitStadium ha avuto il piacere di intervistare Guido Bruscia, rinomato Personal Trainer e creatore della Functional Training School. Guido ci svela qualche suo segreto per un buon piano di allenamento.

Come inizi la tua giornata?

Sveglia alle 6.00, colazione con farro o  frutta più uova o frutta secca e spremuta di arancia o tè verde, ore 7.00 primo appuntamento di personal training, ore 8.00 briefing con il mio staff per programmare le attività della giornata e i progetti futuri.

Come ti sei avvicinato e come sei cresciuto nel mondo del fitness?

Nello sport ci sono nato, prima come agonista di atletica leggera, poi di karate e savate (box francese). La crescita è venuta naturale come conseguenza della voglia di migliorare, aggiornarmi e saperne di più. Ho iniziato a frequentare corsi di diversi enti di formazione e a studiare di mio, per passione e curiosità.

Credi che sia importante anche la creatività oltre alla tecnica nel piano di allenamento?

La creatività è al primo posto, la variabilità del movimento è l’olio del Sistema Nervoso Centrale. Un allenamento ripetitivo provoca una chiusura nell’apprendimento e nei risultati.

Ogni quanto ritieni opportuno cambiare la scheda di allenamento?

La struttura di ogni scheda andrebbe cambiata ogni mese e mezzo/due mesi, all’interno di questa struttura (forza, velocità, potenza, resistenza) si possono apportare variazioni anche ad ogni allenamento.

Segui un metodo specifico per motivare i tuoi clienti o lo crei ad personam?

Si segue sempre un metodo, ma questo – soprattutto nel lavoro di personal training – deve essere sempre adattato alla persona. Realtà articolari, muscolari, biotipologie diverse non possono essere ingabbiate in una scheda eguale per tutti.

Quanto è importante l’ alimentazione nella pratica sportiva?

Esteticamente parlando conta almeno per il 50%. Un’alimentazione equilibrata anche questa “ad personam” è ciò che rende visibile esternamente i risultati. In realtà come efficienza fisica questi ci sono comunque, ma meno eclatanti.

Il tuo motto?

Ho due motti: 1. Il tuo corpo è il posto più bello dove puoi abitare, rendilo efficiente. 2. Muoviti!

Hai nuovi progetti in corso?

Sto lavorando su tre progetti, il primo riguarda Personal Care: il mio centro di personal presso Le Rose Suite Hotel, dove si lavora su tre dimensioni, efficienza fisica, benessere, tecniche e pratiche di rilassamento. Il secondo la mia scuola di allenamento Functional Training School dove  insegno il mio metodo dell’allenamento funzionale. Come terzo progetto, c’è il mio quinto libro: il grande libro del Dimagrimento Intelligente.

03

430043_151881048267172_2091802933_n

1012344_371031099685498_1708015441_n

Share This:

Share This: