Cucinare senza grassi – ma a tutto sapore

herbs

“Mangiare sano”. Basta dirlo per evocare immagini di insalatine scondite, legnosi petti di pollo, pallide verdure dall’odore mortifero e cumuli di riso in bianco.
Una doccia fredda per le papille.

Il punto non è tanto che si tratta di una prospettiva scoraggiante, quanto che è semplicemente falso.
In realtà basta alzare un momento il naso dalla vaporiera per trovare cento modi di cucinare senza grassi e gustarsi comunque piatti pieni di gusto e colore. 

Prendiamo per esempio il classico petto di pollo con verdure lesse, la cosa più gastronomicamente frigida del mondo.
Per una variante più stuzzichevole basta tagliare a pezzetti il pollo insieme alle verdure (per esempio, zucchine e carote) e poi cuocere tutto assieme saltandolo in una padella unta con una goccia d’olio perché non attacchi (e con una pentola antiaderente, come quelle col fondo in pietra, puoi tralasciare anche questo). Poco prima di togliere tutto dal fuoco aggiungi l’ingrediente segreto: una manciata di rosmarino, una grattata di peperoncino o zenzero fresco o – jackpot – una bella spolverata di curry.
Bang.
Solo dopo aggiusta di sale (e vedrai che metterai meno anche di quello).

Il fatto è che il palato, in fondo, è un ingenuo: bastano poche note decise per distrarlo.

Puoi provare a mescolare insieme sapori diversi, per poi stabilire qual è il tuo dream team di aromi da tenere a portata di mano, da accompagnare al tuo primo o secondo piatto, per vivacizzare un piatto di verdura o per marinare la carne prima di cuocerla.

erbe e spezie

Crash course su erbe e spezie

Il pepe, ad esempio, è ottimo per condire cavoli, carote, zucca e rape, per ravvivare zuppe o carne di manzo e agnello, e si abbina particolarmente bene a cannella, zenzero, chiodi di garofano o noce moscata.

Il basilico è perfetto con sapori mediterranei come quelli di pomodoro, melanzane, zucchine, patate, per dare carattere alle insalate o per accompagnare pollo, maiale o pesce. Va a nozze con aglio, timo, rosmarino, origano.

Il peperoncino salva praticamente qualsiasi piatto: verdura, carne, zuppe, riso…si abbina particolarmente bene con altre spezie dal carattere caldo come cannella e cumino.

La cannella è ottima con i dolci (per esempio per ‘truccare’ da dessert una comune ricotta), con frutta come le mele e le pere ma anche con la zucca o per profumare pollo o agnello. Sta bene insieme a pepe, noce moscata e chiodi di garofano.

L’aglio è un altro must della cucina mediterranea, e va d’accordo con cavoli, pomodori, zucchine, carote, ma anche funghi, fagioli, carne di pollo o manzo. Sta bene con l’origano e, specialmente nei piatti di ispirazione orientale, con lo zenzero.

Lo zenzero si abbina bene con…l’arancione: carote, agrumi, zucca, ma anche con tutti i tipi di carne e pesce.

La noce moscata ingentilisce il gusto di broccoli, cavoli e cavolfiori, ma è ottima anche con le carote e la zucca, specialmente assieme a pepe e chiodi di garofano.

Il rosmarino è perfetto insieme a tutti i tipi di carne, ma anche con i fagioli, le patate e per esaltare il gusto di cipolle, piselli o funghi. Si intona all’aroma di aglio, origano, timo e basilico.

Origano: profumatissimo e perfetto con zucchine, pomodori, peperoni e patate, ma anche con la carne, nelle zuppe o insieme alle salse. Si abbina bene al peperoncino e al timo.

Salsa di soia: ok, non è una spezia, ma ne basta un cucchiaino per ravvivare i piatti che hanno bisogno di un po’ di sapore. Perfetta con le verdure o con carne come pollo e maiale.

Aggiungi una goccia di olio d’oliva extravergine a crudo e poi… buon appetito!

Share This:

Share This: