Mantenere i buoni propositi: come riuscire finalmente a rimettersi in forma

mantenere_i_buoni_propositi

Mantenere i buoni propositi che ci proponiamo per il nuovo anno, per il nuovo mese o per la prossima settimana può essere una sfida; ma in questo periodo, chi non se ne sta ponendo almeno uno?

Poltrire meno, leggere di più, smettere di fumare, oppure il più universalmente condiviso – e disatteso: fare più esercizio e mettersi a dieta, per rimettersi in forma o perdere peso.

Generalmente ce li scordiamo nel giro di poche settimane; ma se questa volta sei determinato ad andare fino in fondo, ecco qualche utile consiglio per mantenere i buoni propositi.

Punto primo, patti chiari

Gli obiettivi vaghi sono i primi ad essere abbandonati – e per più di un motivo: un conto è sospirare “vorrei dimagrire”, un altro è dirsi “voglio perdere 5 kg entro giugno“.
Se tendiamo a non porci il tipo di obiettivo numero due è perché è implacabilmente preciso: ci mette davanti un compito e una scadenza per realizzarlo, e già ci sentiamo sotto pressione.
Ma proprio per questo un obiettivo chiaro ha la capacità di spingerci a darci da fare. E del resto, come si dice, “punta alla luna e male che vada arriverai fra le stelle”. Magari, con un paio di chili in meno.

Un passo alla volta

Il tuo obiettivo dovrebbe essere abbastanza importante da ispirarti e abbastanza fattibile da non scoraggiarti.
Affrontalo dividendolo in tanti obiettivi più piccoli, così piccoli che non ti pesino; poi inizia a realizzarli uno per volta.
I 5 kg entro giugno, ad esempio, possono trasformarsi in tante piccole cose: oggi pomeriggio allenati per un quarto d’ora.
Questa sera evita il gelato dopo cena.
Adesso bevi un altro bicchiere d’acqua.

Qualsiasi problema, per quanto complesso, può essere spezzettato in tanti problemi più semplici. Così, invece di un problema, ne avrai dieci! …ma molto più gestibili.
Il segreto è non farsi sopraffare dal grande obiettivo a lungo termine, ma concentrarsi sul piccolo obiettivo quotidiano.
Ogni volta che avrai fatto un piccolo passo ti sarà più facile affrontare quello successivo.
Anziché cercare di arrampicarti su una parete di roccia, avrai costruito una scala: un gradino dopo l’altro arriverai in cima.

Scarica l'app e allenati con FitStadium

Dichiarati

Prenditi un impegno con qualcuno. Fai una promessa solenne alla persona con cui stai, sbandieralo stasera con gli amici, scrivilo sulla tua bacheca Facebook: se altre persone sapranno del tuo obiettivo non mollerai tanto facilmente.
Tu sei una persona che quel che dice, fa.

Giusto?

Trovati un complice

Coinvolgi un’altra persona nel tuo piano. Non si tratta necessariamente di costringere il tuo migliore amico a correre con te alle 7 di mattina – anche se l’idea ha il suo fascino. Iscriverti a un corso può avere lo stesso risultato.
Il fatto di non dover rendere conto solo a te stesso ti renderà più costante e diminuirà la tentazione di lasciar perdere.

Keep it simple

Ricorda che la parte più dura è sempre cominciare. Perciò, rendi l’inizio dell’allenamento più semplice e invitante che puoi.
Per esempio, organizza in anticipo le tue giornate in modo da ritagliare tempo per l’attività che vuoi coltivare e, se occorre, creale uno spazio apposito fra le mura domestiche. Tieni pronti i vestiti, scegli un orario che ti piaccia, vai per gradi. E prima di rendertene conto sarai già a metà strada.

mantenere_i_buoni_propositi

Keep it cool

Non è la pigrizia, ma la noia il principale nemico della motivazione. Perciò, mantieni le cose interessanti: cambia spesso menu e allenamento, varia il percorso quando corri, incontra persone nuove, insomma, divertiti!
Anche investire un po’ nell’equipaggiamento può aiutarti a entrare nel mood. Non serve spendere molto, ma scommettiamo che un paio di fiammanti scarpe da runner ti invoglieranno a uscire più del vecchio paio di sneakers?

Sii indulgente

Se vuoi prendere una buona abitudine, devi armarti di pazienza. In media, perché un comportamento diventi automatico è necessario portarlo avanti per 66 giorni di fila: perciò, per almeno un paio di mesi dovrai lavorare di buona volontà per convincerti a non saltare l’allenamento o a posare quella fetta di torta.
E quando fai un passo verso il tuo proposito, per esempio quando riesci a buttare giù il primo di quei cinque chili, premiati. Concediti un regalino o un piccolo strappo alla regola, te lo sei meritato.
Allo stesso modo, non andare in crisi se ti capita di sgarrare. Sguazzare nei sensi di colpa non è soltanto inutile, ma anche controproducente: ti carica d’ansia e ti priva di energie preziose.

Bene, noi la nostra parte l’abbiamo fatta ;) ora tocca a te.
Buon proseguimento – e buoni propositi..!

Share This:

Share This: