Come fare una spesa sana

spesa sana metabolismo

“Una buona forma comincia dalla tavola.”

Sbagliato!
O meglio, incompleto: una buona forma comincia quando scegli quello che metterai in tavola, mentre sei ancora fra le corsie del supermercato.
Ecco allora qualche consiglio per aiutarti a fare una spesa sana per un’alimentazione equilibrata.

Stay fresh

La scelta migliore per il tuo benessere sono i cibi freschi, perciò gira al largo dai prodotti industriali e preconfezionati.
L’ideale sarebbe poter fare la spesa ogni due o tre giorni, comprando solo quel che serve e senza fare scorte a lungo termine. In questo modo avrai sempre in tavola cibo fresco e non sprecherai nulla.

Se però (come quasi tutti i comuni mortali) fai la spesa una sola volta a settimana, è importante che tu abbia sotto mano la tua lista della spesa, compilata cercando di prevedere quello che ti servirà pasto per pasto e tenendo presenti le porzioni di cereali, proteine, verdura e frutta di cui avrai bisogno tutti i giorni.

Scarica l'app di FitStadium e allenati con noi

Anche se dovresti consumare il più possibile alimenti freschi, comunque, avere in casa una scorta di cibo di emergenza non è una cattiva idea: capita di non avere proprio tempo (o voglia) di cucinare.
Per questi casi, scegli i surgelati, che sono di solito più sani dei cibi in busta o dello scatolame. Nel dubbio, controlla sempre l’elenco ingredienti ed evita i cibi che contengono troppo sale, grassi o additivi non meglio identificati.
Se hai bisogno di aiuto nel decifrare le etichette, ci sono app gratuite come Edo che possono aiutarti.

Saper scegliere

Cerca di non andare a fare la spesa quando hai fame: uno stomaco vuoto ti farà desiderare tutto quello che vedi di commestibile, con il rischio di mettere nel carrello cibi ricchi di grassi o che semplicemente non ti servono.

Prova a consumare pane e pasta integrali: contengono più fibra e ti sazieranno prima di quelli raffinati.

Scegli frutta e verdura di stagione e a chilometro zero. Maturata nel campo e trasportata da poco lontano, sarà più gustosa e nutriente – oltre a costare meno denaro e inquinamento.
Abbonda con la verdura a foglia (spinaci, rucola…più è verde e meglio è!) e non farti mancare bombe di sapore come cipolle, aglio o erbe fresche.

Anche carne, pesce e uova vanno scelti con un occhio di riguardo alla provenienza. Per esempio, comprando le uova di galline allevate a terra, preferendo il pesce ‘selvaggio’ a quello di allevamento e in generale privilegiando la qualità sulla quantità

E dato che il diavolo si nasconde nei dettagli, fai attenzione ai condimenti. Salse, salsine, creme spalmabili sono da lasciare nel reparto sfizi: per i piatti di tutti i giorni tieni a disposizione un buon olio d’oliva, aceto o succo di limone, spezie da macinare al momento e un po’ di erbe fresche, per fare il pieno di  sapore senza aggiungere niente alla bilancia.

Last but not least, una chicca: la nostra bellissima lista della spesa, da copiare, stampare (o incorniciare e appendere al muro, se vuoi).
Lista-della-spesa

Immagine di Leonie Wise

Share This:

Share This: