Come dormire bene e vivere felici

Come dormire bene: qualche consiglio

C’è una specie di congiura ai danni del sonno, in questi anni.
Da un lato, c’è sempre meno tempo, e tiriamo sempre più tardi a caccia di ore libere.
Dall’altro c’è in atto una sottile campagna di discredito, l’insinuazione che dormire a sazietà sarebbe una debolezza riservata ai bambini e a chi non ha di meglio da fare.
Dormire poco è quasi un motivo di vanto: siamo persone troppo impegnate, troppo circondate da importantissimi impegni di lavoro, rutilante vita sociale, cose da fare e gente da vedere…

Scemenze.

E a meno che tu non abbia buoni motivi per rimanere insonne, come un nuovo figlio o un nuovo amore, dovresti riservare al sonno la giusta attenzione. Ecco qualche consiglio per dormire bene:

Dormire è importante!
Non solo è fondamentale per la salute e il benessere, ma influisce anche sull’umore e sull’aspetto.
Durante il sonno succedono diverse cose importanti: il corpo ripara i tessuti danneggiati durante l’attività diurna, si mettono in moto i processi di crescita e anche quelli legati all’apprendimento e al mantenimento della memoria.
Per non parlare del metabolismo: dormire poco fa aumentare l’ormone dello stress, che induce il tuo corpo ad immagazzinare grasso; se a questo aggiungiamo il maggiore appetito, sempre causato dalla mancanza di sonno, la frittata è fatta.

Ecco allora qualche consiglio su come dormire bene.

Scarica l'app di FitStadium e allenati con noi

. Scopri di quanto sonno hai davvero bisogno: di solito servono circa otto ore a notte per svegliarsi riposati, ma non è una regola che vale per tutti.
Fai qualche prova nei weekend: vai a dormire alla solita ora, senza puntare la sveglia. Che ore sono quando riapri gli occhi? In media, le ore che avrai passato dormendo rappresenteranno il tuo fabbisogno. (Se ti svegli immancabilmente a mezzogiorno, forse hai più bisogno di dormire di quanto pensi ;) )

. Sii regolare: cerca di andare a dormire e di alzarti più o meno alla stessa ora tutti i giorni, in modo che il corpo possa abituarsi a un certo ritmo. Purtroppo non è possibile accumulare ore di sonno come monete in un salvadanaio: il corpo è abitudinario. Scendi a patti con te stesso e scegli un orario da rispettare almeno durante la settimana lavorativa.

. Cena<Pranzo<Colazione: La cena dovrebbe essere il pasto più semplice della giornata: per dormire bene mangia in modo leggero e scegli cibi che non affatichino la digestione.

.Non affrontare allenamenti strong prima di andare a dormire. Se un allenamento di intensità moderata può andare bene anche la sera (anzi, ti farà dormire più profondamente), stancarti molto prima di andare a letto potrebbe sollecitare la produzione di cortisolo, tenendoti sveglio.

. Rilassati già da un’oretta prima di coricarti: puoi aiutarti abbassando le luci della stanza, facendo una doccia calda, bevendo una tisana rilassante.

. Il punto più difficile di tutti: non guardare schermi luminosi prima di dormire. Le onde luminose degli schermi di pc, tv o telefono mandano al cervello il messaggio di restare sveglio; piuttosto, tieni sul comodino un libro o una rivista da sfogliare prima di spegnere la luce.

. Evita di studiare o lavorare mentre sei a letto, per non turbare la correlazione fra il gesto di scivolare fra le lenzuola e il sonno (o il sesso).

. Una stanza fresca e areata concilia il sonno: la temperatura ideale è poco sotto i venti gradi. Per dormire bene è meglio quindi non alzare troppo il riscaldamento durante l’inverno e cercare di mantenere l’ambiente il più ventilato possibile durante l’estate.

. Se il sonno tarda ad arrivare o ti svegli a metà della notte (e di solito succede prima di giornate importanti), potresti entrare nel malefico loop non riesco a dormire->DEVO ASSOLUTAMENTE dormire; ma lo stress non farà altro che tenerti sveglio. Anziché sforzarti di dormire, cerca di rilassarti: respira lentamente, evita di controllare ossessivamente l’ora e, se proprio il sonno non arriva, alzati e fai qualcosa che ti distenda i nervi, come leggere o fare due coccole al cane, continuando a tenere la luce bassa.

E ricorda che qualsiasi questione, per quanto importante, può attendere fino al giorno dopo.

 

Foto di Elizabeth Lies

Share This:

Tags:

Share This: